Preparare una salsa alle noci seguendo la ricetta di Giallo Zafferano

Di Claudio, 10/11/2020
Erano anni che non provato una ricetta di Giallo Zafferano, l'ho fatto ieri, con questa ricetta, e vi racconto com'è andata.

Vivo in Inghilterra, fuori dalla City of London ma sempre all'interno del perimetro della Greater London definito dalla M25, la tangenziale della capitale britannica. Se voglio cucinare italiano non e' difficile procurarsi gli ingredienti adatti, ma ci sono dei limiti: la salsa alle noci che apprezzavo quand'ero in Italia - e che mia moglie ha scoperto grazie a mia madre - non si trova, nei classici supermercati britannici, per cui ho chiesto consiglio a qualcuno che non interpello abbastanza, quando si tratta di cucinare: mia madre.

- Ciao mamma, ... (segue conversazione su argomenti generali: la salute, il tempo, il lavoro). La salsa alle noci che piace tanto a mia moglie, la facevi o la compravi?
- La compravo.
- OK, grazie.

Mi sono quindi ritrovato a dover preparare questa salsa alle noci, e ho iniziato dall'ingrediente principale: durante una passeggiata nel parco di una villa di campagna del National Trust ho parcheggiato vicino ad un noce, ed ho trovato molte noci a terra. Le ho raccolte, portate a casa, e nelle settimane successive ho acquistato i pinoli (dopo aver rinunciato a raccoglierli in altri parchi, visto che i pinoli inglesi paiono essere meno adatti di quelli italiani all'uso in cucina); ho rinunciato alla maggiorana, che non ho trovato, e mi sono accontentato del suo cugino povero, l'origano. Il parmigiano ce l'avevo, l'aglio e l'olio extravergine pure; ho utilizzato latte scremato anziché intero, e la mollica l'ho prelevata da una fetta di pane a cassetta integrale e multicereale.

Le quantità indicate da Giallo Zafferano per circa 450 grammi di salsa sono:
- Noci: 160 grammi
- Olio extravergine d'oliva: 70 grammi
- Aglio: 1 spicchio
- Pinoli: 20 grammi
- Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare: 30 grammi
- Latte intero: 160 grammi
- Maggiorana: 4 grammi
- Mollica di pane: 30 grammi

Come ho detto, ho deviato dalla ricetta originale per quanto riguarda la maggiorana e il tipo di latte, per il resto mi sono fidato della ricetta, che ho seguito passo passo e che non ripeto qui per rispetto del diritto d'autore. Riassumo solo i principali passaggi (numerazione mia, la ricetta originale comprende 12 passi accompagnati da un'immagine ciascuno):

1) bollire, scolare e far asciugare (e intiepidire) i gherigli (le parti interne) delle noci;
2) ammorbidire la mollica in un tegamino di latte caldo;
3) unire mollica, i gherigli delle noci ed i pinoli in un mixer, aggiungendo anche il Parmigiano grattugiato, la maggiorana e l'aglio;
4) frullare, aggiungendo il latte usato prima e l'olio;
5) aggiungere sale e pepe a piacere.

Il tempo totale previsto per la preparazione era di 40 minuti, ed e' risultato completamente differente da quello che ho impiegato io: la ricetta dice "(p)rendete ora i gherigli intiepiditi e privateli della buccia esterna", come se si trattasse di una cosa che si fa in un attimo; io ho impiegato quasi 40 minuti per togliere la buccia a poco più della meta' dei benedetti gherigli, e ho rinunciato a spelare i rimanenti, visto che si stava facendo notte.


Gherigli. Mica facile, rimuovere la pellicina che li ricopre!

Ma il problema maggiore e' stata una sorpresa: la mia esperienza lavorativa, in fatto di istruzioni e di liste di preparazione, mi ha insegnato che all'inizio di un progetto - fosse anche solo la preparazione di una salsa - non va dato per scontato niente, e vanno indicate non solo i materiali che verranno consumati nell'esecuzione del progetto, ma anche gli strumenti necessari. Nella ricetta di Giallo Zafferano ho scoperto solo nel punto 6 che mi sarebbe servito un frullatore. Che non avevo! Ho iniziato quindi a frullare il tutto con il piccolo sbattitore elettrico che uso quotidianamente, ma ho subito rinunciato, visto che non desideravo passare le ore successive a ripulire le pareti della cucina coperte di salsa alle noci. Mi sono ricordato che per il mio matrimonio, nel 2004, mi venne regalato un bel frullatore Moulinex che mi accompagnò negli Stati Uniti (2006), a Singapore (2008) e tornò con noi in Inghilterra nel 2011, senza mai uscire dalla sua scatola. Ieri, finalmente, il momento del frullatore è arrivato, e nonostante i 16 anni di attesa in una oscura scatola, ha fatto il suo lavoro, dopo una mezz'ora abbondante passata ad assemblarlo cercando di seguire istruzioni imprecise (si riferivano a più modelli di frullatore, senza specificare quali parti sono presenti in ciascun modello).

Alla fine ho prodotto tre barattoli di salsa, di cui due sono andati immediatamente in freezer, visto che non riusciremmo mai a consumarli tutti nei quattro-cinque giorni indicati nella ricetta. Abbiamo provato la salsa questa sera e, nonostante fosse un po' densa, il sapore era quello giusto.

In conclusione: la ricetta di Giallo Zafferano funziona, ma e' poco affidabile per quanto riguarda i tempi di esecuzione e non chiarisce dall'inizio che e' necessario un frullatore.

Argomenti: ricette, siti Internet
Data: 10/11/2020 alle 01:24
©2020 Chef.Affari.To. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.

L'autore: Claudio

Vivo in Inghilterra, scrivo codice, faccio foto, cammino in montagna e in collina.


Discussioni su quest'argomento nel forum

Non ci sono discussioni in corso relative a quest'articolo. Desideri iniziarne una?

Inizia nuova discussione

Tutti i campi sono obbligatori. L'indirizzo email non verra' mostrato sul sito.

Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.

Questa domanda viene posta per verificare che tu sia un utente umano.